Categorie

Pillole di coaching (audio)

Social Media management, meglio avere piu’ persone a presidiare le community

Riporto qui di seguito un mio commento all’interessante articolo di Stefano Mizella attorno al ripensamento del concetto di community.

image_thumb[11]_thumbPer le attività di Social Media management (gestione delle community esterne dei clienti/utenti, dei Social Network, ecc.), è meglio un Community Manager (mettere una persona a presidio delle community) o un’azienda orientata alla Community con più persone, quindi in grado di interagire con i Social?

Il mio parere è che è molto più efficace per un’azienda essere orientata alla Community (e al Social Business, quindi), ecco il perché in quattro punti.

  1. Solo alcune (grandi) aziende possono permettersi persone/ruoli interne completamente dedicate a fare il Community Manager (ed il Social Media Manager…).
  2. Avere un problema di gestione nei Social e creare un ruolo di presidio come il Community Manager, abbinato ad una posizione lavorativa … non sempre è una soluzione efficace (il rischio è quello di dover difendere la posizione più che i progetti o le istanze/feedback dei clienti…)
    • Le community, quelle spontanee, hanno una matrice di rete sociale e non sono facilmente raggiungibili dal Social Media Marketing (basta pensare al valore effimero di gran parte delle pagine/fan su Facebook).
  3. Le community basate sugli interessi (latenti ad essere Brand Community) sono molto più volatili (più vicine ad essere Brand Tribù…) e richiedono più un approccio di vision/paradigma che di presidio/canale, più vicine a comprendere il comportamento/marketing dell’azienda, che un’attività di comunicazione/media…
  4. Il nuovo concetto di community, quindi, più che declinarlo su manager/posizione lo declinerei sul management/coordinamento.
    • È più un livello di business maturity, di maturità dell’azienda, che un’attivitá trasversale tra canali di engagement.
    • È il Social Business l’orizzonte dentro il quale si muove il "nuovo concetto di Community…", non vedo scorciatoie, ma solo percorsi …

 

© by Leonardo Milan. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Privacy Policy